Home > Finanziamenti, Prestiti > Prestiti alle imprese: tassi di interesse più alti per lo spread btp-bund

Prestiti alle imprese: tassi di interesse più alti per lo spread btp-bund 

Aumentano i tassi di interesse per le aziende: la situazione

Aumentano i tassi di interesse applicati dalle banche per effetto della crisi economica e dello spread btp-bund e le imprese combattono l’instabilità del mercato finanziario.

Nei primi nove mesi del 2011, questo problema è costato ben 2.6 miliardi di euro alle aziende italiane e, secondo la Cgia di Mestre, si tratta di dati molto preoccupanti: dal 3,5% di tasso di interesse, applicato all’inizio dell’anno (un valore medio), il tasso è schizzato in media al 4,5% nei giorni scorsi, con picchi addirittura del 10%, portando in generale i principali tassi di interesse sui prestiti alle aziende a crescere in maniera significativa e se la situazione di instabilità continuerà anche nei prossimi mesi, i costi saliranno ulteriormente, con il pericolo di mettere in grave difficoltà la tenuta finanziaria di moltissime imprese.

A lanciare l’allarme è il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi. A livello territoriale sono le imprese lombarde le più penalizzate. In termini assoluti, l’aumento delle spese da inizio anno è stato di 724,7 milioni di euro, pari ad un valore medio per azienda di 874,3 euro.

A seguire troviamo il Lazio (286, 8 milioni di euro per un dato pro azienda pari a 618,5 euro) e l’Emilia Romagna (286 milioni di euro e 665,7 euro pro azienda).
[Via BusinessOnline.it]

Share
Importo Durata mesi
Finalit Anno di nascita
  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...